Skip links

6 Lezioni che abbiamo imparato progettando oltre 150 Strategie di Business Digitale

Business Digitale agenzia napoli trasformazione web agency
Tempo di Lettura: 7 minuti

Da quasi 20 anni, il nostro Studio collabora con aziende, enti e liberi professionisti realizzando progetti di business digitali: dallo sviluppo di soluzioni web moderne a complete strategie di digital marketing anticipando concetti come i punti di contatto omnicanale e la centricità del cliente.

Ci siamo relazionati con ogni tipologia di cliente, da quelli timorosi di gettare al vento i soldi in questi nuovi scenari di mercato legati al digitale, a quelli esigenti fino all’inverosimile, a quelli che volevano a tutti i costi decidere da sé ogni cosa (e a volte ci chiedevamo noi che stavamo a fare lì).

Abbiamo avuto tanti successi e, allo stesso tempo, commesso molti errori ma, come rammento sempre ai miei collaboratori “Fallisci in modo intelligente e impara in fretta” (da “Fail smart, learn fast”).

E, infatti, ogni errore è una risorsa preziosa, un’esperienza acquisita per migliorare. Anzi incoraggio sempre a provare, a tentare, a sbagliare in modo intelligente, perché, alla fine, i progetti riusciti meglio sono proprio quelli dove abbiamo sperimentato di più.

Sulla base di quanto svolto in tutti questi anni, della posizione che abbiamo raggiunto sul mercato e coerentemente al nostro scopo aziendale, cioè diffondere la cultura digitale per migliorare le conoscenze ed evitare di farsi trovare impreparati agli scenari che si stanno aprendo, abbiamo ritenuto giusto condividere sei lezioni che il lavoro e l’esperienza ci hanno insegnato, con la speranza che possa essere per te di supporto, se hai iniziato da poco o ti appresti ad avviare un progetto di business digitale, e facilitarti nelle scelte che ti ritroverai a fare.

Vediamo quali sono i sei consigli del Dave Slane | Studio:

1. I clienti vanno scelti in base alla qualità rispetto alla quantità

All’inizio sarai portato a pensarla esattamente al contrario, e ci sta tutto.

Acquisire subito un bel numero di clienti, anche se i lavori sono più che altro piccoli compiti e avere tanti clienti economici, ti aiuterà a costruire un tuo portfolio da poter presentare successivamente ed ottenere una certa reputazione (difficilmente le persone vogliono affidarsi a chi ha lavorato con solo due clienti prima). Anche io ricordo i primi lavori, a 20 anni, che se ci penso fanno ancora male soprattutto perché erano di una noia assurda!

Ma anche in questa prima fase, scegli attentamente i clienti e sfruttali al meglio.

Presta particolare attenzione alla qualità del cliente per cui lavori e, se puoi, cerca di lavorare a progetti a lungo termine, provando ad offrire, ad esempio, servizi con tariffe mensili, anche a prezzo più basso, aumentando la probabilità che il cliente sia d’accordo. Se fai un ottimo lavoro, potrai sempre contrattare in futuro sul prezzo, avendo dalla tua quanto hai fatto già. Qualunque cliente giudizioso sarà disposto a darti di più pur di non rinunciare all’ottimo servizio che offri.

Una volta che hai una reputazione, inizia, però, a scremare i clienti e concentra gli sforzi solo sui pochi, i migliori a tuo giudizio, a cui potrai dedicare maggiore attenzione per qualità dei servizi offerti.

2. Pianifica con attenzione i canali di acquisizione

Non iniziare mai a pubblicare di punto in bianco sui social, ad aprire un sito web o peggio un e-commerce!

Prima di qualunque azione serve una strategia, una pianificazione accurata per capire su quali canali conviene investire, quali sono i punti di contatto più importanti e quanto tempo puoi dedicare ad essi. Soprattutto oggi, il costo di un canale (in termini di tempo e denaro) non è cosa da poco.

Inoltre, da settore a settore, ma anche nello stesso settore da caso a caso, un canale funzionerà meglio di un altro. Per cui, concentrati sui pochi che ti danno risultati.

Quelli che hanno funzionato meglio per me sono stati:

  1. E-mail (Newsletter)
  2. WEB (in particolare grazie a lavori di content marketing sul Blog e la SEO)
  3. LinkedIn
  4. Pinterest
  5. Local Marketing

Come vedi niente Instagram, niente TikTok o Facebook (che molti reputano indispensabili). Perché? Semplice, ho valutato il costo (di tempo e denaro) richiesto per fare comunicazione su questi canali, l’ambiente esterno che avrei trovato e fatto alcuni test.

In breve, ho compreso che una pianificazione sui cinque canali menzionati era la scelta più saggia. E ho avuto ragione di ciò.

Quindi pianifica sempre prima di operare sui canali e concentrati solo su pochi.

In alternativa, puoi collaborare con fornitori di servizi esterni (consulenti social media marketing, web agency, etc.) o affidarti a piattaforme di automazione (queste ultime le sconsiglio se non sei particolarmente pratico al loro utilizzo). Ti permetteranno di non incidere molto sul tempo da dedicare a fronte di un costo maggiore ma potrai garantirti anche maggiori punti di contatto.

3. Inizia locale, poi globale

Quanto è allettante il WEB sapendo che puoi interagire con persone da tutto il mondo?

Purtroppo, e tra i clienti è molto comune, esiste la convinzione che essere presenti sul WEB vuol dire comunicare a livello globale perché tutti ti vedranno, finiranno sul tuo sito e-commerce e acquisteranno o leggeranno i tuoi post.

Ahimè, la realtà è ben diversa!

Persino una celebrità con milioni di followers ha una visibilità pari all’1%. 1% ti rendi conto? Niente!

Quindi, soprattutto se stai iniziando ora, ti suggerisco vivamente di partire a livello locale e poi man mano che la tua attività cresce, pensare di espandersi.

Avrai solo vantaggi:

  • sarai in grado di classificare il tuo sito WEB sui motori di ricerca nelle prime posizioni più facilmente
  • puoi ottenere da subito delle recensioni
  • il passaparola (da sempre la forma di acquisizione clienti migliore) funziona tantissimo
  • hai una concorrenza molto più bassa
  • l’investimento è minore e i rischi adeguati all’investimento

Su questo punto, posso parlare per esperienza personale, avendo commesso esattamente questo errore.

Quando ho iniziato 20 anni fa, pensavo di diventare subito una celebrità. Ci misi qualche anno a capire che dovevo ridimensionarmi e passare da mire espansionistiche globali a quelle della mia città (Portici in provincia di Napoli per la cronaca). E proprio come una fisarmonica che si contrae e si espande per dare vita ad una splendida melodia, il nostro Studio è passato dal contrarsi sul locale all’espandersi dando vita ad una splendida attività che da grandi soddisfazioni.

Infatti, dopo aver costruito una solida reputazione locale, abbiamo iniziato, pian piano, ad espanderci ad un livello più ampio. Se ci accorgevamo di andare troppo in là, ritornavamo a rafforzare la presenza su un livello più ristretto per poi tornare ad espanderci. Attualmente il giro di clienti del Dave Slane | Studio è su scala nazionale e chissà tra qualche anno dove arriveremo.

E questo vale anche con i servizi. Ma lo vedrai al successivo punto.

4. Concentrati su pochi servizi

Come per la comunicazione su scala locale e globale, il mio consiglio è partire all’inizio con pochissimi servizi. Anche solo uno in cui specializzarsi al massimo.

Anche qui ho iniziato la mia attività esattamente al contrario. Agli inizi della mia carriera, ho offerto di tutto: marketing digitale, creazione di siti web ed e-commerce, realizzavo foto e video, facevo riparazione pc e mettevo su reti di computer, sviluppo app e sicuramente altri servizi che ora non mi vengono in mente. Grandissimo errore! 

Mi era difficile riuscire ad offrire un alto livello qualitativo per tutti i servizi, rimanere aggiornato (e nel digitale è, forse, la cosa più importante) e soprattutto competere con agenzie specializzate solo su un servizio.

E l’idea di avere, in questo modo, più clienti si scontrava con la realtà dei fatti. E così, mi concentrai solo su alcune attività chiave dove sono diventato il professionista cui tutti mi riconoscono come esperto. Se mi veniva richiesto un servizio al di fuori di queste attività mi affidavo ad esperti esterni.

Un altro vantaggio dell’essere un professionista esperto in un servizio è che molte attività sono simili da cliente a cliente; quindi, puoi adattare la maggior parte di ciò che fai da un’attività all’altra.

Attenzione! Questo non vuol dire che è sbagliato pensare di offrire una serie di servizi integrati per le aziende. È così, in fondo, che è nata l’idea per il Dave Slane | Studio. Che si è rivelata, poi, un’ottima idea.

Ogni collaboratore del Dave Slane | Studio è un esperto professionista in massimo due campi e insieme offriamo un pacchetto di servizi completi al cliente.

Ma se sei solo o siete in pochi, allora conviene ridurre i servizi proposti e focalizzarsi solo su quelli più importanti. Solo dopo che la tua attività inizia ad espandersi, puoi pensare di affiancare nuovi servizi utili per i tuoi clienti.

5. Trova subito dei partner e metti su programmi di affiliazione

Si ricollega molto a quello che ho detto al precedente punto. Nessun uomo è un’isola. In altre parole, non puoi essere un esperto in tutto. Sin da subito ti consiglio, quindi, di collegarti con partner che reputi affidabili e che possono darti una mano a sviluppare la tua attività. Inoltre, la cooperazione può aumentare anche il tuo portfolio clienti e quello dei tuoi partner.

Si inizia con un lavoro e il cliente può essere interessato ad altri servizi. Non puoi immaginare quante evoluzioni possono nascere dal fare la propria parte in un progetto.

Altro suggerimento, è mettere su un programma di affiliazione. Immagina di riuscire ad ottenere un contratto di lavoro con una persona che ti è stata presentata da un cliente o un partner. Potresti pensare di dare a questi ultimi il 10% di quanto guadagnerai e questo farà scattare loro il desiderio di proporti nuovi clienti. Un circolo vizioso che porterà maggiori guadagni a te e al tuo partner o cliente. Personalmente è una strategia che utilizzo spesso.

Qualche consiglio in più?

Ho pensato di darti altri piccoli suggerimenti.

  • Se realizzi siti web o e-commerce, aggiungi i riferimenti al sito web della tua agenzia. In ottica backlinks e SEO è una gran cosa.
  • Non aver paura di essere duro quando necessario e non prendere mai nulla sul personale. Stai avendo a che fare con persone che fanno business e pretendono certi atteggiamenti.
  • Il cliente al primo posto. Al Dave Slane | Studio esiste un mantra che ripetiamo a tutti i clienti: “Se vinci tu, vinco io”. Questo si traduce nel soddisfare le richieste di un cliente piuttosto che vendergli un servizio a tutti i costi. I clienti si fidano di noi e il rapporto di fiducia si costruisce così. Metti sempre le esigenze del cliente al primo posto.
  • Hai una chiara visione dei tuoi obiettivi. A cosa vuoi puntare? Come ti immagini tra tre o cinque anni? Perché desideri realmente raggiungere quell’obiettivo? Se pensi solo al guadagno allora fallirai in partenza. Ma se hai un vero motivo per aver messo su la tua attività o il tuo progetto e lo desideri realizzare a tutti i costi, non conoscerai ostacolo che ti fermerà.
  • E, infine, decidi di avere come partner il Dave Slane | Studio. Che si tratti di un’idea, un progetto o una collaborazione e non sai da dove partire o a chi affidarsi, ricorda che puoi sempre contare su di noi e di sicuro riusciremo insieme a mettere su qualcosa di straordinario!
Se ti è piaciuto questo articolo rendi partecipe altre persone:

Leave a comment

Articoli Recenti

Seguici

Compila il seguente form:

Registrati a "Just"

Esplora
Trascina