Skip links

Font Pairing: Come abbinare i Caratteri

font pairing come abbinare i caratteri dave slane studio
Tempo di Lettura: 3 minuti

Quando si tratta di progettazione grafica, i caratteri (font) svolgono un ruolo fondamentale. Ma se non sei un designer, potresti chiederti: «Quali caratteri stanno davvero bene insieme?».

In questo articolo voglio fornirti le basi per la scelta dei font e non solo, troverai una lista dei miei 10 abbinamenti tipografici (font pairing) preferiti pronti da poter utilizzare per il tuo lavoro!

Se vuoi approfondire ulteriormente l’argomento, questo è il mio ultimo articolo in cui ti svelo le 7 regole tipografiche per scrivere sul web.

Copertina font pairing dave slane studio
Font Pairing: Come abbinare i caratteri

L’anatomia della tipografia

Per iniziare, ti fornisco una rapida terminologia tipicamente utilizzata nella tipografia, in modo da poter seguire meglio le diverse combinazioni di caratteri che ti descrivo in questo articolo.

  1. Serif: i font di tipo Serif sono quelli in cui una piccola linea (detta Grazia) è attaccata alla fine del tratto in una lettera o in un simbolo. Per intenderci, un classico esempio è il Times New Roman.

    serif-Tavola-da-disegno-3-dave-slane-studio
    Esempio Carattere Serif
  2. Sans-Serif: i caratteri tipografici Sans serif sono quelli che non contengono grazie alla fine dei tratti. Da qui il termine “sans-serif“.

    sans-serif-Tavola-da-disegno-2-dave-slane-studio
    Esempio Carattere Sans-Serif
  3. Script: i caratteri tipografici Script sono quelli in cui molte lettere si uniscono le une alle altre, come avviene nella scrittura corsiva.

    script-Tavola-da-disegno-1-dave-slane-studio
    Esempio Carattere Script

Font Pairing – La Top 10

Scegliere le giuste combinazioni per un progetto non è sempre semplice per una serie di fattori da considerare: il colore, la trama dei caratteri, le forme, le dimensioni e i pesi, ma anche come appaiono insieme e quali emozioni creano combinandoli.

Per aiutarti, ti presento quelli che sono, a mio avviso, i dieci migliori abbinamenti di font:

  1. OPEN SANS CONDENSED | JOSEFIN SANS
    font-pairing-top-10-1-dave-slane-studio

  2. FIRA SANS EXTRA CONDENSED | BREE SERIF | LATO
    font-pairing-top-10-2-dave-slane-studio

  3. QUANDO | JUDSON | MULI
    font-pairing-top-10-3-dave-slane-studio

  4. ALEGREYA SANS | NUNITO
    font-pairing-top-10-4-dave-slane-studio

  5. SOURCE SERIF PRO | SOURCE SANS PRO
    font-pairing-top-10-5-dave-slane-studio

  6. EXO 2 | JOSEFIN SANS
    font-pairing-top-10-6-dave-slane-studio

  7. POPPINS | RALEWAY
    font-pairing-top-10-7-dave-slane-studio

  8. OSWALD | NOTO SANS
    font-pairing-top-10-8-dave-slane-studio

  9. VOLKHOV | FJORD ONE | WORK SANS
    font-pairing-top-10-9-dave-slane-studio

  10. KAUSHAN SCRIPT | SOURCE SANS PRO | NUNITO
    font-pairing-top-10-10-dave-slane-studio

5 regole di pairing

L’abbinamento dei caratteri non è una scienza esatta, ma deve, in qualche modo, creare contrasto e assicurare una corretta visibilità, in modo da rendere facilmente fruibile il messaggio che vogliamo trasmettere.

Ti rivelo 5 regole da tener conto per il tuo prossimo progetto:

  1. Abbina un font Serif con uno Sans-Serif.
    Sul web, a differenza di quanto accade su carta, è preferibile utilizzare per il corpo del testo dei font senza grazie per migliorare la lettura.
  2. Valuta la gerarchia visiva dei testi.
    Imposta un font per il titolo, uno per il sottotitolo e uno per il corpo del testo. Puoi utilizzare anche lo stesso font ma in pesi e grandezze diverse (vedi punto 3 e 4).
  3. Crea il contrasto visivo.
    Dopo aver scelto le gerarchie visive, è importante valutare la dimensione e il peso del font. La grandezza si riferisce alla dimensione del testo, ovviamente il titolo sarà più grande del sottotitolo e la didascalia. Il peso si riferisce allo spessore di un testo, si utilizza per dare risalto ad una parola o frase.
  4. Limita il numero di caratteri.
    Il conflitto visivo è dietro l’angolo, per evitarlo cerca di utilizzare uno, due o al massimo tre font.
  5. Sfrutta i giusti colori.
    Il corretto utilizzo del colore, soprattutto in un testo, è imprescindibile. Attraverso il colore puoi aumentare o ridurre la leggibilità ed esaltare le tue scelte gerarchiche.

Scegliere il colore

Prima di immergerti nella scelta dei colori è meglio comprenderne la teoria (ne parlerò in un prossimo articolo, puoi iscriverti alla newsletter per rimanere aggiornato). Questa ti aiuterà ad esprimere al meglio il tuo design nel lavoro.

Se desideri generare un forte impatto, ad esempio, utilizzerai due tonalità di colore opposto. Maggiore è il contrasto, più darai risalto al testo. Dunque, un buon punto di partenza sarebbe scegliere due tonalità complementari (cioè due o più colori opposti nella ruota cromatica) per creare un motivo a scacchiera.

complementari-dave-slane-studio
Esempio Colori Complementari

Se preferisci colori più delicati, ti consiglio, invece, di scegliere due tonalità analoghe (corrispondenti a due o più colori vicini nella ruota cromatica).

analoghi-dave-slane-studio
Esempio Colori Analoghi

Conclusione

Quando hai conoscenza delle regole, puoi usarle a tuo vantaggio.

Questo articolo ti ha fornito delle basi su come abbinare bene due o più font per utilizzarli nella creazione dei tuoi progetti.

Hai altre curiosità? Ci sono domande che vorresti fare? Scrivi a info@daveslanestudio.com oppure lascia un commento qui sotto!

font pairing come abbinare i caratteri

Se ti è piaciuto questo articolo rendi partecipe altre persone:

Leave a comment

Articoli Recenti

Seguici

Compila il seguente form:

Registrati a "Just"

Esplora
Trascina